Tensione

Questo è la mia prima realizzazione basata su Blender.

Erano anni che pensavo di metterci le mani. Non utilizzare un programma open source di quel livello mi faceva sentire vagamente in colpa.

Qualche settimana fa mi sono fatto coraggio è ho cominciato a giocarci un po'. Per chi non lo sapesse i programmi 3D, tra modellazione, animazione, rendering, compositing ecc. sono abbastanza impegnativi. Non che siano necessariamente più difficili da usare di altri programmi. In un certo senso è una questione di quantità, tutto è moltiplicato: interfacce stratificate con decine di menu e centinaia di scorciatoie da tastiera da imparare e ricordare.

Avendo già una certa dimestichezza con i programmi 3D, non ho avuto particolare difficoltà, per ora.

Avevo pochi dubbi sul fatto che Blender mi sarebbe piaciuto, e nessuno sulla bontà del programma.

Sono ancora un principiante ma ho avuto modo di apprezzare la gestione dei nodi nell'editor dei materiali e nei "Geometry Nodes". Di fatto il video che propongo, inevitabilmente molto semplice, è basato su materiali procedurali e anche le animazioni sono in buona parte generate con i nodi.

Oltre ai nodi ho gradito la modalità di gestione multi-camera basato su "Markers", l'Asset Browser, Cycles e Eevee.

Mi sono divertito a inserire gli effetti sonori (rimediati frettolosamente manipolando alcuni sintetizzatori virtuali) direttamente nella scena 3D. Anche se, salvo miei errori o omissioni, non sembra che il "Mixdown" di Blender supporti più di una camera, quindi la gestione multi-camera di cui sopra avrebbe questo difetto. Pazienza, ci si arrangia facilmente lo stesso.

Insomma, mi sono piaciute molte cose. Complimenti e ringraziamenti, dunque, agli sviluppatori e a chi collabora a vario titolo per sostenere questo bellissimo progetto. Grazie anche ai molti che dedicano parte del loro tempo per realizzare tutorial utili per i neofiti come me.

Vedi anche:

Caratteri copertina fhd – di Flavio Masi

Caratteri

Breve video dove, in un astratto spazio bianco, vengono ripresi caratteri tipografici di diversi alfabeti in versione tridimensionale.

Cerchi e altri simboli

Ankh, triplice tomoe, yin e yiang e altri simboli più o meno sacri vengono qui rappresentati ma in modo non esattamente ortodosso.

Sequencer

Un video simile a quello che qui propongo potrebbe forse rivolgersi a dei bambini per spiegare, in modo giocoso, come funziona un brano musicale.

Demo cover – di Flavio Masi

Animation Demo Reel

In questa breve animazione si immagina che una sorta di manichino digitale prenda vita e tenti di sottrarsi al controllo del proprio creatore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.