Muro

Muro

Sento dire che i muri sono costosi e, non essendo modificabili senza ulteriori enormi costi, hanno un’efficacia limitata nel tempo: chi vuole eluderli non ci metterà molto a studiare piani di scavalcamento, aggiramento o addirittura sfondamento.
Si cita Napoleone, che sentenziò che chi si rinchiude è destinato a perdere la guerra.
Mi sembrano argomentazioni dubbie, che non tengono conto della soverchiante disparità di condizioni tra chi è dentro, e ha i mezzi per entrare e uscire a piacimento, e chi è fuori.
I muri sono come dighe e ci proteggono dalla marea umana montante. Certo, ogni tanto qualcosa tracima e ci costringe a pensare a quanto accade fuori, è spiacevole ma inevitabile.
Se saremo fortunati, se sapremo aiutare la nostra fortuna, dall’altra parte del muro si determinerà uno sfoltimento radicale e resteranno solo quelli più simili a noi, sufficientemente ricchi, sufficientemente bianchi…

Il mio alter ego reazionario

Una cupa illustrazione riferita a una cupa realtà, fatta di barriere e muri sia fisici che psichici.

Vedi anche:

Corridoio umanitario | illustrazione di Flavio Masi

Corridoio umanitario

Illustrazione all’insegna di vedute anguste, orizzonti ristretti, chiusura mentale e territoriale.

The Submerged - by Flavio Masi

I sommersi

Quando scelte determinate da contingenze politiche impattano direttamente sulla vita e sulla morte, siamo tutti chiamati in causa.

Evasione | illustrazione di Flavio Masi

Evasione

In questa illustrazione un altopiano avvolto dalle nuvole fa da teatro a misteriosi avvenimenti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.